Cheesecake

20 Mar

Era da un po’ di tempo che volevo provare a fare una cheesecake, ed eccola qui.
Certo, non proprio una tortina leggera, ma…

Cheesecake con salsa di fragole

per la base
biscotti Digestive 250 g
burro 150 g
zucchero di canna 2 cucchiai
per la crema
uova 2 intere, 1 tuorlo
vanillina 1 bustina
zucchero 100 g
philadelphia 600 g
succo di mezzo limone
maizena 20 g
sale
panna fresca 100 ml
per la copertura
panna acida 200 ml
zucchero a velo 1 cucchiaio
vanillina 1 bustina

Prima di tutto, vi conviene prepararla il giorno precedente a quando intendete consumarla: se rimane tutta la notte in frigorifero diventa perfettamente compatta.

Mettete i biscotti nel mixer, aggiungete lo zucchero di canna e triturate il tutto più finemente possibile.
Togliete dal mixer e aggiungete il burro fuso.
Amalgamate bene il tutto.
Prendete una tortiera (se ne usate una con la cerniera poi vi sarà più facile estrarre la torta), imburratela utilizzando un pezzetto di burro freddo e foderatela con carta da forno.
A questo punto distribuite il composto dei biscotti sul fondo e sui bordi della tortiera schiacciando bene con un cucchiaio o direttamente con le dita.
Coprite la teglia con della pellicola e mettetela in freezer (oppure in frigorifero, ma dovrete lasciarcela almeno un’ora).

A questo punto accendete il forno a 180°C e preparate la crema.
In una ciotola mettete le uova (intere + tuorlo), la vanillina setacciata e lo zucchero e sbattete con una frusta elettrica.
Aggiungete la philadelphia e amalgamate bene sempre con la frusta elettrica in modo da ottenere una crema omogenea.
A questo punto aggiungete il succo di limone filtrato, la maizena, un poco di sale e la panna.
Avevo pensato di aggiungere anche delle gocce di cioccolato, ma non l’ho fatto… me ne sono pentita!

Prendete la teglia dal freezer e riempite lo stampo con la crema, livellandola con il cucchiaio.
Infornate la torta per 30 minuti circa, quindi abbassate la temperatura a circa 150-160°C e lasciatela ancora almeno 40-50 minuti.
Se si colora troppo, copritela con un foglio di carta stagnola.
Spegnete il forno e lasciate la torta a raffreddare in forno.

Nel frattempo preparate la copertura.
In una ciotola mischiate la panna acida, lo zucchero a velo e la vanillina. Amalgamate bene bene e utilizzate per coprire la torta quando è perfettemanente fredda.
Ora, la panna acida, questa sconosciuta… io personalmente non sono mai riuscita a trovarla, quindi non vi so dire come sia fatta… solitamente si consiglia di sostituirla con creme freiche (che secondo me è troppo burrosa e dolce) o addirittura con sour cream (che comunque è altrettanto difficile da trovare). Io alla fine ho seguito un suggerimento trovato nella rete: yogurt greco mischiato a una uguale quantità di panna montata.
A me il risultato è sembrato soddisfacente.

Mettete tutto in frigorifero per una notte e il giorno dopo servite con cioccolato fuso oppure salsa di frutta (io ho scelto una salsa di fragole che ho fatto a crudo centrifugando fragole con zucchero e succo di limone, ma solo perché non ho trovato i LAMPONI che adoro!).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: