Buffet vegano: il salato (2)

21 Feb

I crackers

250 g. di farina
15 g. di lievito fresco
2 cucchiai d’olio d’oliva
(erbe provenzali, se volete)
acqua
sale

Mettere sulla spianatoia la farina e il sale e aggiungere l’olio e il lievito sciolto in un pochino di acqua tiepida.
Lavorare la pasta aggiungendo acqua tiepida fino a ottenere una consistena morbida, elastica e omogenea.
Io ho poi diviso la pasta in due panetti e in uno ho aggiunto un trito di erbe (origano, timo, maggiorana, rosmarino, ma si può usare anche solo rosmarino, o la salvia, o un poco di polvere di curry…).
Fare lievitare per almeno 1 ora.
A questo punto stendete una sfoglia: potete farla moooolto sottile, per ottenere dei crackers leggeri e croccantissimi, oppure un po’ meno sottile per ottenere qualcosa di più simile alle schiacciatine.
Ungete con olio extra vergine la leccarda del forno, metteteci la pasta e con un coltello fate dei taglia orizzontali e verticali perpendicolari per ottenere dei rettangoli.
Bucherellate la pasta con la forchetta e mettete in forno a 200 gradi.
Dopo circa 5-10 minuti spennellate con olio e lasciate in forno finché le sfoglie si saranno colorate.

E le creme da spalmarci sopra, veloci e molto buone.

Paté di peperoni
3 peperoni rossi medi
1 spicchio d’aglio
una manciata di pinoli
abbondante olio extra vergine d’oliva
una decina di foglie di basilico fresco
sale e pepe

Scaldate il forno a 200 gradi e metteteci i peperoni in una teglia o sulla leccarda.
Quando saranno completamente abbrustoliti, estraeteli dal forno e, senza ustionarvi, togliete la pelle, il picciolo e i semi.
Mettete il resto in un mixer, aggiungete aglio, pinoli, basilico, sale e pepe e fate andare fino a ottenere una crema della consistenza che preferite.
Conservate in frigorifero, ma servitela a temperatura ambiente.

Paté di melanzane

3 melanzane
1 spicchio di aglio
abbondante olio extra vergine di oliva
qualche rametto di prezzemolo fresco
sale e pepe

Scaldate il forno a 200 gradi e metteteci le melanzane in una teglia o sulla leccarda.
Quando saranno completamente cotte (= molli), estraetele dal forno e, sempre senza ustionarvi, togliete la pelle.
Mettete la polpa nel mixer, aggiungete il prezzemolo, l’aglio (mi raccomando, non esagerate, l’accoppiata con la melanzana è micidiale!), l’olio, il sale e il pepe e fate andare anche in questo caso fino a ottenere una crema della consistenza che preferite.
Conservate in frigorifero, ma servitela a temperatura ambiente.

Una Risposta to “Buffet vegano: il salato (2)”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pranzo domenicale « - 28 marzo 2011

    […] Antipasto (preparato il giorno prima) Biscottini con parmigiano e semi di papavero Muffin al pecorino a fave fresche Crackers Crema di peperoni […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: