Buffet vegano: i dolci (4)

21 Feb

E infine, la torta!
Una splendida vegan american apple pie!

Per la pasta
495 g. di farina 00
360 g. di margarina 100% vegetale
2 cucchiaini di sale
50 g. di zucchero
150 ml. di acqua fredda

Per il ripieno
6 mele granny smith
65 g. di zucchero
65 g. di zucchero di canna
½ cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaio di farina
50 g. di margarina 100% vegetale

Mettete la farina sulla spianatoia, aggiungete il sale, lo zucchero e la margarina a pezzetti e lavorate.
Aggiungete poi l’acqua poco per volta lavorando fino a ottenere un impasto omogeneo e morbido.
Dividete il panetto che avete ottenuto in due parti, una doppia dell’altra, avvolgete entrambi nella pellicola per alimenti e riponete in frigo per mezzora.
Trascorso il tempo, riprendete il panetto più grande e stendtelo con il mattarello fino a ottenere una sfoglia abbastanza sottile.
Aiutandovi con il mattarello foderatevi una teglia da crostata. Tagliate l’eccedenza e mettete il tutto nuovamente in frigorifero (o in freezer, io ho messo in frigorifero, ma siccome la margarina spesso è più morbida del burro, si può anche mettere in freezer) per 15-20 minuti.
Nel frattempo, accendete il forno a 180 gradi e preparate il ripieno.
Sbucciate e tagliate a cubetti abbastanza piccoli le mele e mettetele in una ciotola.
Aggiungete lo zucchero bianco, lo zucchero di canna, la cannella, il succo di limone, la farina e la margarina fusa. Mescolate bene.
Prendete dal frigorifero il panetto di pasta più piccolo, stendetelo sulla spianatoia con un mattarello e tagliate 8 strisce di pasta più o meno uguali di circa 2 cm-2,5 cm di larghezza.
A questo punto “montate” i pezzi: prendete la teglia foderata con la pasta e riempitela con il ripieno di mele premendo bene.
Con le strisce di pasta appena tagliate create una “griglia” sopra alle mele (tipo quelle delle crostate).
Infine, attaccate bene le estremità delle strisce di pasta alla base e spennellate il tutto con latte di soia.
Infornate e cuocete per circa 40 minuti, 1 ora: la pasta diventa bruna e il ripieno, zuccheroso, tende a caramellare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: